Con la partecipazione della più celebre coppia di Hollywood in veste di mascotte.

venerdì 27 aprile 2018

Giocare a pokemon con le persone: Download

Roma. Una giovane coppia si è appena formata, tra metropolitana, passeggiate nel centro storico e serate in tranquilli locali notturni. Ma su tutto incombe un misterioso gioco clandestino, basato sulla realtà aumentata geolocalizzata con GPS, e che si fa con lo smartphone. Download a quanto pare è totalizzante e distruttivo per chi vi rimane invischiato, e l'unico modo per liberarsene è a spese di qualcun altro. Riuscirà Sara a venirne fuori? Riuscirà Alex ad avere Sara, senza finire anche lui nel vortice? Ma chi controlla il gioco? E quali altri segreti nascondono personaggi misteriosamente spariti da anni, eppure sempre presenti? Questo e poco altro nell'intrigante, inquietante, breve eppure interminabile, e, soprattutto, completamente incomprensibile romanzo di Roberto Teofani.

domenica 15 aprile 2018

Che odore ha la pipì di Hitler? - Le Assaggiatrici

La giovane Rosa Bauer è una berlinese sfollata: ha perso la casa e la madre sotto i bombardamenti, e ha dovuto trasferirsi dai suoceri, in campagna. Ma oggi ha il privilegio di sapere che odore ha la pipì di Hitler: lo stesso che ha la sua, poiché hanno entrambi mangiato gli asparagi! I suoceri di Rosa hanno la sventura di abitare nella Prussia orientale, nei pressi della Tana del Lupo, la base militare da cui Hitler dirige la guerra, e Rosa è entrata, giocoforza, a far parte del gruppo delle assaggiatrici del Führer. Non è a combattere sul fronte russo, come suo marito, ma anche lei, così, serve la patria. Sì, oggi parliamo dell'originale romanzo storico Le assaggiatrici, di Rosella Postorino, ispirato alla storia vera di Margot Wolk.


sabato 7 aprile 2018

Nell'impero di un mondo magico - Fentasi Contest









Seguitemi in un breve viaggio tra le quarte di copertina dei libri Fentasi di nuovi autori italiani! Il mondo editoriale sembra convinto che sia cosa normale per un autore esordire con una trilogia fantastica. E a molti autori esordienti pure sembra cosa normale cimentarsi con un'opera di grande respiro dopo aver letto solo un paio di libri per ragazzi, e prima ancora di aver scritto un racconto. A pubblicare questi libri sono editori grandi? Editori piccoli? Oppure si tratta di libri autoprodotti dall'autore? Non fa differenza: le quarte di copertina denunciano candidamente trame ingenue o ricalcate da Tolkien e Rowling, quando non veri obbrobri stilistici e scompensi grammaticali. A volte, poi, vien da pensare che la cosa più creativa del libro sia l'uso della punteggiatura. Ma in ogni caso spesso i risultati sono esilaranti! E allora venite con me: partiamo per l'impero di un mondo magico, qualsiasi cosa significhi, dove bene e male si affrontano senza sosta da miriadi di anni... Insomma prendiamoci gratuitamente quel che di positivo possono darci questi libri, anche senza leggerli: un po' di allegria. Al termine del post troverete anche un concorso... anzi, un contest, come si dice adesso. Quindi, che aspettate? Andiamo!


venerdì 16 marzo 2018

Un pensiero segreto di Stephen Hawking





L'altro ieri il mondo ha detto addio al famoso astrofisico inglese Stephen Hawking. Oltre che essere un grande scienziato e divulgatore, Hawking fu una vera icona pop. L'immagine del suo corpo striminzito, rannicchiato nella carrozzina, è entrata in mille modi nella cultura popolare, al pari dell'immagine di Einstein che fa la linguaccia o che va in bicicletta, e altrettanto è avvenuto per la caratteristica intonazione robotica del suo sintetizzatore vocale. Hawking, quindi, ha sempre colpito la fantasia della gente. Niente di strano, se pensate al lato romantico della cosa: in fondo cos'è un astrofisico se non un raffinato sognatore e viaggiatore delle stelle? Ma Hawking è soprattutto il simbolo potente della volontà che combatte le difficoltà della vita, e un esempio che ha dato orgoglio e speranza ai disabili di tutto il mondo. Vabbè, ma questo lo sanno tutti... Quello che non sapete, forse, è che, come ho accennato in un post precedente, io ho incontrato Stephen Hawking. Volete sapere com'è andata?

sabato 3 marzo 2018

Smashwords' read an ebook week 2018

Anche quest'anno Smashwords, l'editore internazionale di ebook, vara una settimana di vendita promozionale, denominata Read an ebook week, con sconti fino al... 100%! Notoriamente gli ebook di Smashwords sono leggibili da tutti i dispositivi, scaricabili e compatibili, senza bisogno di iscrizioni a piattaforme, registrazioni e installazioni di software specifico, protezioni o altre lagne. Affrettatevi ad esplorare il catalogo. E se avete bisogno di qualche consiglio per orientarvi, perché non partire dal vostro autore preferito, ovvero cliccando QUI?  Per chi ama gli ebook. e non vuole avere brutte sorprese da software e hardware, Smashwords chiaramente è il massimo. E per chi invece vuol leggere o regalare dei vecchi, buoni libri cartacei, ci sono autori validi su Boopen-Photocity che ne hanno per tutti i gusti. Per quanto riguarda i miei libri, ad esempio: se volete prezzi scontati, visitate QUI, oppure, se volete una consegna rapida: QUI, QUI, QUI e QUI. E se il libro lo volete con dedica personalizzata dall'autore, potete contattarmi QUI

martedì 20 febbraio 2018

I racconti del sangue e dell'acqua

Per vie misteriose e oscure, è entrato in casa mia il terrificante volume: I Racconti del sangue e dell'acqua di Daniele Picciuti, tenebroso autore che ho già incontrato in un incubo precedente. Racconti horror, quindi, e molto classici: con un occhio a Lovecraft e uno a Stephen King, ma resi speciali dall'ambientazione italiana. Squartamenti, sangue e mostri a volontà, naturalmente. Filo conduttore: il sangue, e, in misura non meno sanguinolenta, l'acqua. Per qualcuno probabilmente sarà un piacere rivedere alcuni vecchi caratteristi di nuovo finalmente in azione, dopo esser rimasti per decenni, o forse addirittura secoli, infognati nelle graduatorie regionali dei personaggi horror, in attesa di una scrittura. 


domenica 4 febbraio 2018

Un Pub tra i fiordi - Intervista a Heine Bakkeid... e Thorkild Aske

Ciao a tutti! Sono appena tornato dalla Norvegia. Sono volato fin lassù per intervistare un autore scandinavo di successo e tra i più promettenti: Heine Bakkeid, il cui romanzo L’Occhio del faro è stato recentemente pubblicato anche in Italia. In questo romanzo fa il suo debutto un antieroe molto interessante chiamato Thorkild Aske. Sapevo che sarebbe stato un viaggio interessante, ma non avevo idea di quanto!

The Brown Pub - Interview with Heine Bakkeid... and Thorkild Aske

Hello, everybody! I am just back from Norway, where I flew to interview one of the most successful and promising Scandinavian authors: Heine Bakkeid, whose thriller novel I Will miss you tomorrow has recently gained attention here in Italy too. In this novel a very interesting anti-hero called Thorkild Aske makes his debut. I was sure this was going to be an interesting travel, but I did not imagine how things would have turned out.

mercoledì 31 gennaio 2018

Esercizi di memoria: il miglior Camilleri, da centellinare come la grappa

Nell'introduzione di Esercizi di memoria, Andrea Camilleri, con esagerata (falsa) modestia, ci spiega che i brevi racconti contenuti nel libro non erano in origine destinati alla pubblicazione. Si tratterebbe infatti di una sorta di compiti per le vacanze, dettati (Camilleri ha più di novant'anni e ha ormai perso la vista) più che altro per tenere in esercizio la memoria. L'idea di farne un libro sarebbe nata invece quando si è presentata la possibilità di arruolare alcuni noti illustratori. Camilleri allora, allettato da un progetto diverso dal solito, a sfondo artistico, avrebbe aperto il cassetto in cui custodiva questi brevi ricordi. Non ci credete. Non sono certo le sei quasi insignificanti vignette, a rendere indimenticabile questo libro. E' il grande affabulatore siciliano, invece, che trova un respiro a lui straordinariamente congeniale nella breve misura di una favola della buona notte, e che ci ipnotizza con i suoi ricordi, condendoli con una giusta dose di fantasia e dipingendoli con straordinaria e surreale nitidezza. Un vero capolavoro, punto e basta. Montalbano? E chi è? 

sabato 13 gennaio 2018

Detective che vedono i fantasmi: L'occhio del faro

Con L'Occhio del faro continuiamo a parlare di gialli... Sì, io sono antiquato, e dico ancora così, anche se oggi i gialli si chiamano thriller scandinavi... anche quando sono italiani. Figuriamoci quando, come in questo caso, sono davvero scandinavi! Forse allora si chiamano thriller scandinavi-scandinavi? Boh. Continuiamo a parlare di gialli, dicevo, con deviazioni paranormali! Heine Bakkeid ha scritto questo libro di successo, che in Norvegia si chiama qualcosa come Mi mancherai domani, ma qui da noi, siccome è obbligatorio che i titoli seguano lo schema articolo-sostantivo-proposizione-sostantivo (Il cosìecosì del taldeitali), dato che c'entra un'isola con un vecchio faro lo hanno rinominato appunto L'Occhio del faro. I punti di forza di questo romanzo sono il protagonista, così "maledetto" che di più non si può, e l'atmosfera, metereologicamente tempestosa. I punti deboli... Beh, ci sono anche quelli, e belli grossi.