Con la partecipazione della più celebre coppia di Hollywood in veste di mascotte.

domenica 8 febbraio 2015

G.R.A. - Cronache dal raccordo

Personaggi bizzarri e marginali si rincorrono, traffico permettendo, mentre le loro vicende si intersecano e si completano in quindici racconti legati tra loro a formare un romanzo corale, in cui la vera protagonista è la periferia di Roma dei giorni nostri. Come tutti i romani, Gianluca Gemelli, che si autodefinisce autore (non) emergente, passa metà della vita al volante, al punto da dedicare questo libro al Grande Raccordo Anulare (GRA): strumento sia di mobilità che di immobilità, amato e odiato, indispensabile maledizione quotidiana. 

G.R.A, Cronache dal Raccordo, pubblicato nel 2014, è il mio nuovo lavoro di narrativa. Pagine: 270; Editore: Photocity Edizioni; ISBN: 978-88-6682-579-1. Prezzo: 12 euri. Disponibile anche in ebook al prezzo di 6 dollàri.

Leggete la descrizione più sotto. Cliccate QUI per una sostanziosa anteprima gratuita.

Cosa succede in G.R.A, Cronache dal Raccordo

Paolo non può sottrarsi al doloroso appuntamento con la sua nemesi... una piscina! Chiara vuol risolvere un mistero legato agli ultimi giorni di vita di suo marito. Stefano si perde imprevedibilmente in una landa desolata che è impossibile sia lì dov’è, eppure c’è. Nico e Cefalo progettano un’improbabile rapina, ma dopo un inseguimento ad auto ferme causa ingorgo, vengono catturati grazie all’opera di un carabiniere dotato di un super... naso. Un innocuo professore di storia sa di dover salvare il mondo da un terribile complotto di matrice indiana. Claudio e Donato, musicisti falliti, incontrano un misconosciuto mito degli anni sessanta, e la loro vita cambia, sì, ma in modo imprevedibile... 




G.R.A. è una raccolta di racconti metropolitani, che, al divertimento originato da situazioni paradossali, unisce il gusto di scoprire, man mano che si procede con la lettura, il disegno di un mosaico composto dai vari tasselli rappresentati dai quindici episodi. Il Grande Raccordo Anulare, che collega le diverse zone di Roma e unisce i suoi abitanti automuniti in un quotidiano ingorgo collettivo, ha in questo libro sia valore di indicazione di unità spaziale, che valore metaforico (bella, 'sta frase, qualsiasi cosa significhi).

Il lungo cammino di questo progetto prese le mosse nel 2008-2009, quindi ben prima della moda romano-periferica (che comunque ha avuto breve durata) generata dal successo del film Sacro G.R.A

Ringrazio tutti i familiari e conoscenti che ho ammorbato con il manoscritto in questi anni, ringrazio inoltre Berit Ness Johnsen per l'input decisivo che ha portato al completamento del libro e per la rilettura critica del testo (quanti altri scrittori italiani possono vantare una editor norvegese?), e la compianta Barbara Fabiani, per aver suggerito l'efficace sottotitolo.













7 commenti:

  1. Tanti racconti che s'intrecciano; la città è grande, ma il mondo è, si sa, piccolo!
    Spero ci sarà un seguito, perché sono curiossima di sapere cosa scoprirà la vedova...!

    RispondiElimina
  2. Comprato! I due racconti in anteprima gratuita sono fantastici! Il secondo è vero che è avvincente. Il primo poi è da morire dal ridere!

    Ivan

    RispondiElimina
  3. Bene!
    Copie vendute: una!
    Ehm...

    RispondiElimina
  4. Scusa se nonv ho commentato subito, GRA è bellissimo. Mi piace lo stile veloce e le storie romane come in Ricky down. Senza nulla togliere al giallo per ragazzi, mi fa piacere che ci sei ritornato, e spero che continui a scrivere su questo genere.

    RispondiElimina
  5. Sono a pagina 162: in due giorni mi hai fatto recuperare una media accettabile per un lettore non più emergente. Bravo!

    RispondiElimina
  6. E'bellissimo e so che puoi fare meglio ...coraggio...

    RispondiElimina