Con la partecipazione della più celebre coppia di Hollywood in veste di mascotte.

sabato 16 giugno 2012

Se la cantano e se la suonano...

Qualcuno spieghi ai miei colleghi autori sfigati che non basta inventarsi dei nickname e commentare più volte il proprio romanzo su ibs.it per far credere a tutti di avere numerosi lettori entusuasti. Infatti IBS memorizza l'indirizzo email che si è utilizzato per inviare i commenti, e basta cliccare sul nickname del recensore per aprire una pagina in cui sono raccolti tutti i commenti inviati dallo stesso indirizzo, anche se con nickname diversi. Fatelo, è divertente. Così può accadere, per esempio, di scoprire che tutti i "diversi" commenti provengono in realtà da una stessa persona reale. Addirittura c'è chi si passa la palla e si risponde da solo, o chi commenta, sempre con nomi diversi, i libri altrui, ma solo per paragonarli al suo, come per dare un consiglio spassionato agli altri lettori. Resisto a stento alla tentazione di linkarvi un esempio di questa schifezza, perché mi sembra di sparare sulla Crocerossa.

Ragazzi! Siamo autori pubblicati ma sconosciuti: cerchiamo di essere fieri di esserlo! Niente trucchi e sotterfugi ingenui, per favore! Si fa la figura del fesso!

Sono ingiusto, però: non tutti gli imbroglioni sono così sprovveduti! C'è chi apre una serie di indirizzi email di comodo, in modo che i commenti sembrino davvero essere indipendenti tra loro. Lo fanno, lo fanno! Certo, se poi uno nemmeno si spreca a commentare qualche altro libro, si rivela un'altra stranezza, ovvero il fatto che tutti i lettori entusiasti che hanno recensito il tuo libro hanno scritto in tutto un'unica recensione: quella lì... Come mai?

In ogni caso, quando vedete un romanzo sconosciuto di un autore sconosciuto pubblicato da un editore sconosciuto (io sono appassionato di queste genere di cose) che su ibs raccoglie una sfilza di commenti entusiasti, sappiate che c'è una buona possibilità di essere di fronte a un "One Man Band Show".

No! Così non va! Non imbrogliamo, colleghi! Che figura ci facciamo? Proprio noi che passiamo il tempo a criticare gli autori più titolati, che sono tutti raccomandati, e gli editori, che ci snobbano ingiustamente? Proprio noi che ci spacciamo per limpide vittime delle ingiustizie editoriali ci mettiamo ad imbrogliare? E per cosa? Speriamo di fregare qualcuno? Quel qualcuno ci comprerà una copia in più?

Amici scribacchini, restiamo sinceri! Se inquiniamo il sistema delle recensioni dei lettori lo rendiamo inutile, e sembriamo ancora più sfigati di quanto non siamo! No, ragazzi, basta. Direi che la nostra sfiga ordinaria, quella di ogni giorno,  ci basta e ci avanza.



16 commenti:

  1. http://www.ibs.it/ser/serrec.asp?em=444278

    RispondiElimina
  2. http://www.ibs.it/code/9788889638729/lorenzi-maurizio/modo-mio.html

    RispondiElimina
  3. Anche qui:

    http://www.ibs.it/code/9788841862117/allibis-e-j/unika-la-fiamma-della.html

    gli utenti Obseo e Augustine sono la stessa persona, o almeno condividono la stessa email.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non potrebbero essere due amici che si son visti insieme un pomeriggio e hanno deciso di commentare un libro che avevano letto insieme? Naturalmente dallo stesso computer visto che stavano insieme: magari erano due compagni di classe amanti del Fantasy che si erano visti per fare i compiti insieme?

      Elimina
    2. Gemelli diversi.

      Elimina
    3. Riferendomi alle date diverse di cui si parla sopra, doverosa questa la segnalazione: il libro Ricky Down di Gianluca Gemelli (Il Molo) ha ricevuto due recensioni su IBS. La prima viene da un utente che il 2/08/011 ha recensito solo e unicamente questo libro, da “solista”. La seconda è di un lettore che ha recensito sei libri in un giorno, il 27/08/011, quando veniva inviata anche il commento per Ricky, (coincidenza!) e a suo carico risulta solo un’altra recensione del 25/08/011; dopo, non ha scritto e non ha commentato più nulla. Si può constatare la cosa su IBS, cliccando sul nome del recensore, dove si legge quante recensioni ha scritto e quando le ha inviate. A essere sincero, in tutto questo io non ci vedrei nulla di male, ma dato che su questo blog molti scrittori sono stati massacrati senza pietà in base a dei “sospetti”, bisogna riconoscere che anche per il caso appena menzionato potrebbe insinuarsi il “sospetto”. Strano che “Scova gli imbroglioni” non abbia ancora scovato questo libro. A dire la verità, lui non legge e non recensisce i libri, ma li manda al macello su Anobii con una stellina sulla base di “sospetti”. Anobii è un sito per recensioni, non per simili cretinate. E poi, lo sanno tutti che IBS è un sito che raccoglie le recensioni di parenti e amici cui spesso l’autore ha regalato il libro. Gli scrittori esordienti non hanno una cerchia di “lettori” e non vendono i libri, li regalano. Uno scrittore non è responsabile delle recensioni “buoniste” inviate da amici e conoscenti. Un autore non è responsabile delle azioni che vengono da menti cretine. In genere, i lettori si affidano alle recensioni pubblicate sui quotidiani importanti o sui siti di letteratura dove i recensori sono persone note del mondo della cultura e comprano i libri che si sono “distinti”. Io acquisterò la cinquina finalista al Premio Campiello 2013, come faccio puntualmente ogni anno, e leggerò due volte il libro vincitore. Caro amico, perché accanirsi tanto contro gli esordienti? Potrebbero pure avere 100 rece “buoniste” su IBS, tanto nessuno li leggerebbe.

      Elimina
    4. In effetti gli unici ad aver recensito il mio libro su ibs.it sono stati un mio collega e uno dei miei primi lettori, e li conosco entrambi!

      Io non ho un profilo anobii e non so niente di "scova gli imbroglioni", mi stupirebbe che RD potesse essere considerato un libro "sospetto", ma tutto è possibile a questo mondo.

      Il fatto di trovar coinvolti parenti e amici nelle recensioni ibs è probabilmente inevitabile per gli esordienti, e non è certo prova di un comportamento scorretto da parte dell'autore (almeno finchè uno non mobilita dei propri dipendenti o peggio ancora studenti). Certo, quando i commenti di quel tipo sono decine il sospetto è anche lecito.

      Perchè accanirsi tanto contro gli esordienti? E chi ce l'ha con gli esordienti? Io anzi sono uno dei (relativamente) pochi lettori che è va in cerca di libri sonosciuti più che di pluripremiati. Semmai io ce l'ho (bonariamente) con gli imbroglioni. A me premeva, e l'ho detto e ripetuto, contribuire a mettere alla berlina chi commenta più volte lo stesso libro fingendo di essere persone diverse, cosa che, oltre che essere maldestra, dato che l'ho scoperta perfino io, è comunque imbrogliare.

      Elimina
  4. http://www.ibs.it/code/9788856618051/russo-carla-m-/regina-irriverente.html

    qui ben 6 utenti su 9 hanno recensito unicamente libri di quell'autrice!

    RispondiElimina
  5. http://www.ibs.it/code/9788896703038/buonauro-mariagrazia/sogni-tra-fiori.html

    Questo è davvero insuperabile! L'autrice (o chi per lei) si è veramente dedicata ai commenti fake con raro impegno! Deve aver aperto appositamente tantissime caselle email. Solo qualche volta ha fatto un po' di confusione recensendo più volte dallo stesso indirizzo email ma con nickname diversi.

    RispondiElimina
  6. Il libro "Sogni tra i fiori" di Mariagrazia Buonauro ha conseguito 33 riconoscimenti e premi letterari. C'è un video su You Tube: Mariagrazia Buonauro riconoscimenti e premi letterari (mancano tre premi in quel filmato perchè sono stati conseguiti da poco)e si può guardare. I commenti sono di persone che hanno letto il libro. Del resto, se il romanzo è piaciuto a 33 giurie letterarie, dove ci sono gli esperti in materia, non vedo perchè non dovrebbe essere piaciuto anche ad altri, forse saranno stati anche gruppi di suoi amici o non saprei. L'importante è che il primo libro di un'autrice sconosciuta sia riuscito a emergere nei concorsi letterari italiani, non in uno solo, e in tutte le regioni d'Italia. Cosa davvero non facile, anche perchè gli esordienti non sono presi in considerazione da nessuno. Non potevano sbagliare 33 giurie.

    RispondiElimina
  7. Mah! Io ci avevo dato un'occhiata all'elenco dei vincitori dei famosi premi Histonium di Vasto, Cinque Terre – Sirio Guerrieri, Circe di Monterotondo, Premio Nazionale città di San Giorgio a Cremano, Scribere, legere, loqui ecc... ecc... A me sembravano invece SOLO autori sconosciuti, quelli premiati, proprio come i membri delle giurie... ma magari mi sbaglio.

    Comunque qui non è in discussione che STF abbia vinto 33 premi letterari o 333, nè che il libro sia bello oppure no. Io non l'ho letto, non mi interessa granchè: gli stralci che si ascoltano su youtube non mi invogliano troppo.

    Resta il fatto, inerente all'argomento che qui si trattava, che tutti e 27 i commenti presenti su ibs danno a STF 5/5! E su 27 commenti ben 25 (tutti, insomma, tranne gli ultimi due in ordine di tempo) provengono da indirizzi email che hanno commentato solo STF. Inoltre per ben sei volte lo stesso indirizzo ha marcato 2 commenti diversi (sempre di STF) in date diverse, attribuendosi nickname diversi.

    Tutto ciò si commenta da se. A prescindere dall'eventuale valore letterario del libro.

    RispondiElimina
  8. Ah, ma perchè tu riesci pure a sentire le parole che dice in mezzo al tintinnare di braccialetti, in questo video su youtube?

    https://www.youtube.com/watch?v=GWVrYbV0-1I

    Savares


    RispondiElimina
  9. Su, dai non c'entrano niente i braccialetti: la lettura si ascolta lo stesso. Non mi interessa leggere STF perchè ovviamente lo trovo decadente, antiquato, troppo descrittivo, ecc... Ma è questione di gusti: a molti altri piace, ovviamente. E' solo che STF grazie ai commenti fake ha un gradimento di 5/5, praticamente come la Divina Commedia! E se consideri che I Promessi Sposi non raggiunge i 4/5... Insomma leggi il post, non condividi anche tu che sia il caso di denunciare queste scemate?

    RispondiElimina
  10. Questa recensione supera tutte le altre: l'utente si chiama "MARK MENOZZI", e guarda caso il libro (Il Re Nero) è stato scritto da un certo Mark Menozzi xD

    http://www.5clone.com/recensioni/libri-fantasy/2532-the-king-il-re-nero

    RispondiElimina
  11. Grazie della segnalazione sul RN, caro Anonimo!

    Interessante anche notare che nella corrispondente pagina su ibs.it, dei 5 utenti che regalano al libro 5/5 i primi due (Marco e Serena) sono in realtà la stessa persona, mentre gli ultimi tre hanno recensito un unico libro (RN appunto). Il RN non è certamente il re del fake, ma ha un buon piazzamento.

    RispondiElimina