Con la partecipazione della più celebre coppia di Hollywood in veste di mascotte.

mercoledì 15 maggio 2013

Il Re ed io

Ho scoperto una strana coincidenza. Nell'estate del 2012, poche settimane dopo la pubblicazione di Erba Alta per i tipi di Photocity Edizioni, Stephen King e suo figlio Joe Hill hanno pubblicato l'ebook In The Tall Grass. Si tratta di un racconto thriller-horror, per il momento inedito in Italia. La quarta di copertina recita (traduzione mia): Urla tra l'erba. Quale miglior posto di un'area di sosta abbandonata per ambientare una storia horror? In The Tall Grass si apre con fratello e sorella che si fermano a bordo strada dopo aver sentito le grida d'aiuto di un ragazzino provenire dal folto dell'erba alta. Bastano pochi minuti per far loro perdere l'orientamento e separarli. Intanto le grida del ragazzo si fanno sempre più disperate. Quel che segue è un racconto terrificante e magistralmente scritto, come solo Stephen King sa fare. A quanto pare l'angoscia del muoversi nell'erba alta, senza riuscire più a orientarsi, ha solleticato anche il Re del brivido. La coincidenza è interessante non solo per l'identità del titolo e la sostanziale contemporaneità,  ma anche per il fatto che Stephen King è stata una delle fonti a cui mi sono ispirato per il mio Erba Alta, anche se nella fattispecie si trattava di Stand by Me e non di vero horror. Non vedo l'ora di leggere quest'altro (e ben più titolato) Erba Alta, poi vi farò sapere.

9 commenti:

  1. Benché Stephen King abbia fatto uscire "In the Tall Grass" solo in versione e-book (aveva picchiato forte la testa quel dì, da' retta a me),
    ormai il nostro Re si è ravveduto e ha deciso di pubblicare "Joyland" solo ed esclusivamente in versione cartacea!

    "Joyland, published on June 4 in the US and June 7 in UK, will only be available in print format, a radical decision for an author widely thought of as a digital pioneer... http://www.telegraph.co.uk/culture/books/10068331/Stephen-King-delays-e-book-in-favour-of-print.html"
    &
    "Non manca molto perché Stephen King ritorni nelle librerie con un nuovo romanzo, Joyland, in uscita il prossimo 4 giugno (in Italia per Sperling & Kupfer). Ma a far notizia non è tanto il cambio di genere di King, piuttosto la sua decisione di non volere un’edizione digitale di Joyland. Niente e-book quindi. http://cultura.panorama.it/libri/stephen-king-niente-e-book-per-joyland"

    RispondiElimina
  2. Guarda che coincidenza: proprio oggi una carissima amica mi ha regalato "Joyland"! W il Re!

    RispondiElimina
  3. Letto Joyland, ed è molto bello! Il mio preferito degli ultimi anni resta La Storia di Lisey, ma Joyland ha una bellissima ambientazione. Consigliato. W il RE!

    RispondiElimina
  4. Ma non racconti qui se hai letto o meno davvero "In the tall grass"
    (in tal caso, sei pregato di segnalare dove è possibile scaricarlo)?

    Quello che personalmente più mi ha "terrorizzata" è stato "Il gioco di Gerald",
    che alterna magistralmente momenti soporiferi ad altri di pura PA-U-RA! :-D

    RispondiElimina
  5. Non l'ho ancora letto. Quando lo avrò letto non mancherò di recensirlo.

    Se lo leggo in inglese come potrò resistere alla tentazione di scriverne la traduzione?

    RispondiElimina
  6. King "classico", quello de In the tall glass - e a me è piaciuto parecchio .-).
    Per Berit, lo trovi su amazon (credo ci sia anche la versione in italiano).

    RispondiElimina
  7. Ce l'ho già da un paio di giorni;
    ho scoperto l'e-book.
    Ha sostanzialmente due vantaggi:
    costa pochissimo e non occupa spazio nella mia libreria già stracolma.

    Per i Kindle-muniti si trova qui:
    http://www.amazon.it/In-the-Tall-Grass-ebook/dp/B008X6TP1I
    a 2 euro e 21 cents,

    mentre per noialtri seguaci dell'e-pub c'è Kobo, a 1 euro e 49:
    http://www.kobobooks.com/ebook/In-the-Tall-Grass/book-qnu2AFrysUmryyqMyAB6YA/page1.html

    Sono 40 pagine. E non mi risulta tradotto...

    RispondiElimina
  8. Allora probabilmente lo recensirai tu prima di me!

    RispondiElimina
  9. Scusate il ritardo, non ho ancora letto l'Erba Alta di Zio Stephen. E' che non ho un ebook reader mio, e devo ogni volta farmi imprestare quello di mia moglie.

    RispondiElimina